Shade

shade che fatica la vita da bomber

emacfvb-shade-che fatica-la-vita-da-bomber-instagram-live
Chefaticalavitadabomber live con Shade. Una chiacchierata virtuale tra Emanuele Stivala e uno dei rapper più famosi della scena italiana. Shade, l’uomo delle Hit che fanno ballare l’Italia intera.

Chefaticalavitadabomber live con Shade. Non solo calcio, dopo Patrick Cutrone arriva il momento di un artista poliedrico, arriva il momento di Shade. Per il team di CFVB sul palco digitale Emanuele Stivala in arte EmaCFVB , dall’altra parte il rapper conosciuto per il singolo “Bene ma non benissimo”, Shade. Un’intervista sul mondo che circonda il cantante made in Torino. Dalla sua prima volta in una gara freestyle, al doppiaggio di South Park. Un artista dai mille volti in grado di miscelare cultura urban a tempo di beat.

 

Chefaticalavitadabomber live con Shade. Quarantena in Spagna

L’attualità apre la conversazione e il coronavirus per forza di cose occupa le prime fila di una proiezione straordinaria inevitabile. Una quarantena lontana dai parenti, ma soprattutto distante da casa: “Sto bene, ma purtroppo mi trovo lontano da casa. A marzo sono venuto in Spagna per una vacanza con degli amici. Ho preferito non muovermi e rimanere qui ad aspettare tempi migliori.”

 

Le mille sfumature di Shade. Un rapper, un comico e un doppiatore

Quando gli applausi non li puoi sentire, e quando il pubblico non lo puoi vivere, i riconoscimenti ottenuti grazie al lavoro possono cambiarti la giornata. “Lunedì è arrivata la notizia e sono molto felice. Allora Ciao, il mio ultimo singolo è Disco d’Oro. E’ una di quelle poche cose belle di questo periodo!” – Un altro bel traguardo tagliato, uno dei tanti nella sua carriera. Non tutti sanno che oltre alla musica, Shade ha nelle maniche altri assi da giocare. – “Ho studiato molto per fare il doppiatore. E’ un mondo fantastico! Ho prestato la voce per South Park, ma anche per molte altre pellicole e la cosa mi appassiona molto”. – Doppiatore si, ma non solo, anche cabarettista. – “Nel 2011 ho vinto una tappa dello Zelig Urban Tour e poi nel 2015 con Fred De Palma ho partecipato al programma TV Colorado.”

 

Chefaticalavitadabomber live con Shade. Il botta e risposta sembra una gara freestyle.

Ad animare il resto della diretta ci ha pensato l’intesa tra i due protagonisti, Emanuele e Shade. Un botta e risposta incalzante, che ha permesso alla community di conoscere Shade anche sotto altri aspetti. “Sono un tifoso della Juventus, ma simpatizzo per il Torino. Lo so è strano, ma per me è sempre stato così. Io vivo a Torino e tengo per la mia città, sempre”. Dal calcio alla musica il passaggio diventa obbligato. – “Fabri Fibra e Marracash sono due rapper fantastici. Tecnica e fantasia allo stato puro!” – La chiusura ha un solo giro di chiavi, le righe del pentagramma impongono un tema da svolgere, le note sono esclusivamente vocali. Freestyle lo chiamano e Shade è il RE.

 

Chi è Vito Ventura in arte Shade?

Vito Ventura in arte Shade, nasce a Torino il 10 dicembre 1987. A 16 anni la sua prima avventura nel mondo del Hip pop. Fin da subito si impone nella scena torinese, vincendo per ben due volte il festival Tecniche Perfette. Ma, Shade non è solo un rapper, ma anche un cabarettista e un doppiatore. Nel 2011 vince a mani basse una tappa di Zelig Urban Talent e dimostra di saperci fare anche senza base sotto.

Nel 2013 si affaccia con successo anche al mondo del doppiaggio, e diventa la voce ufficiale di un personaggio di South Park. Tanta gavetta e tanto lavoro, nel 2017 lo ripagano ponendolo al vertice della Hit estate con il brano, “Bene ma non benissimo“. Di fede juventina da sempre, nel 2015 su radio 105 dedica al suo idolo Bonucci una versione rivisitata proprio di “Bene ma non benissimo”, un vero successo. Irraggiungibile e Truman i due album a seguire, che perfettamente vanno ad incastrarsi, rappresentando il secondo e il terzo capito della sua vita tra i bit. Nel 2019 partecipa al Festival di Sanremo con Federica Carta, con il brano senza farlo apposta.