Oltre 200 video realizzati, una catena umana senza fine, una grande battaglia social da vincere insieme: tutti uniti contro il Coronavirus.

Solidarietà, collaborazione e tanta, tanta partecipazione. È quello che si sta vedendo in questi giorni, da quando la pagina “Che Fatica La Vita Da Bomber” ha lanciato la challenge #chefaticapalleggiare. La sfida è chiara: donare agli Ospedali italiani e diffondere il messaggio con un video in cui si palleggia con qualsiasi cosa non sia una palla.

Uova, rotoli di carta igienica, peluche, bottiglie vuote, pietre. Se ne stanno vedendo di tante e delle più varie e divertenti, perché in tanti hanno raccolto l’invito. Una catena che non sembra fermarsi e che stamattina ha raggiunto anche Francesco Totti.

Nominato dall’ex compagno di squadra alla Roma, Radja Nainggolan, il “Capitano”, dopo aver dato prova delle sue note abilità tecniche, ha a sua volta lanciato il guanto ad altri tre grandi campioni: Christian Vieri, Marco Di Vaio e Vincent Candela (che condivise con lui l’ultimo scudetto giallorosso).

Oltre duecento i video realizzati, dai grandi del mondo dello Sport e dello spettacolo. Il megafono che ha permesso al messaggio di arrivare ovunque. Che ha permesso alla raccolta fondi di superare il primo obiettivo che si era posta e di fissare il traguardo su una cima ancora più alta e che, grazie alla collaborazione spontanea e sincera di tutti voi, di chi in qualsiasi maniera ha voluto partecipare e contribuire con anche il più piccolo dei gesti, si sta per conquistare.